top of page
  • Rodolphe Rous

La Decisione della Corte di Giustizia Europea contro FIFA e UEFA: Una Nuova Era per il Calcio Interclub




Carissimi lettori italiani,


Dal cuore della nostra città di Lione, desideriamo condividere con voi una decisione giuridica di grande rilevanza per il mondo del calcio, presa dalla Corte di Giustizia dell'Unione Europea (CJUE) il 21 dicembre 2023, che ha avuto un impatto significativo sulle regole del calcio interclub.


Il Contesto della Decisione

La FIFA e l'UEFA, le federazioni calcistiche internazionale e europea, avevano imposto regole che richiedevano la loro approvazione preliminare per la creazione di nuove competizioni di calcio interclub, come la Superleague, vietando ai club e ai giocatori di parteciparvi, sotto minaccia di sanzioni.


La Sentenza della CJUE

In una decisione storica, la CJUE ha dichiarato che tali regole sono contrarie al diritto dell'Unione Europea. La Corte ha stabilito che i poteri di FIFA e UEFA non erano guidati da criteri che ne assicurassero la trasparenza, l'obiettività, la non discriminazione e la proporzionalità.


I Fatti e il Procedimento

Dodici club europei di calcio, guidati dalla European Superleague Company, hanno proposto la creazione della Superleague, una nuova competizione di calcio. FIFA e UEFA si sono opposte a questo progetto, minacciando sanzioni. La European Superleague Company ha quindi portato il caso al tribunale di commercio di Madrid, sostenendo che le regole suddette violavano il diritto dell'Unione.


La Decisione della Corte

La CJUE ha riconosciuto che l'organizzazione delle competizioni di calcio interclub e l'esploitation dei diritti mediatici sono attività economiche che devono rispettare le regole di concorrenza e le libertà di circolazione. Inoltre, ha constatato che le regole di FIFA e UEFA limitavano la concorrenza e potevano danneggiare i club di calcio, le aziende mediatiche e, infine, i consumatori e gli spettatori.


Le Implicazioni di Questa Sentenza

Questo giudizio solleva questioni importanti sull'equilibrio tra il controllo regolamentare e la libera concorrenza nel settore sportivo. Indica che le organizzazioni sportive devono operare in modo trasparente e equo, senza abusare della loro posizione dominante sul mercato.

4 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page